Guida completa al trading per principianti

Home»Articoli»Guida completa al trading per principianti
Businessman in stock trading concept

Il trading, oggi così affermato, in realtà ha visto la luce oltre 2000 anni fa ai tempi dell’Antica Roma, nel Forum Romanum, dove si praticavano scambi per la maggior parte non regolamentati.

Si trattava di un mercato vero e proprio, dove gli intermediari venivano a vendere i prodotti alle popolazioni.

Il trading, nella sua concezione attuale, ha cominciato a prendere piede negli anni ’90 grazie alle nuove tecnologie. L’affermazione di Internet ha reso, quindi, possibile investire su diversi mercati finanziari.

Trading per principianti: cos’è

Il trading consiste nell’acquisto o nella vendita di attività in diversi mercati finanziari.

Se cominci ad investire da zero, ti chiederai, a questo punto, quale sia la differenza tra il trading e gli investimenti: ebbene, a differenza dell’investimento, il trading mira a speculare sulle tendenze del mercato e ad operare sulle variazioni dei prezzi delle attività finanziarie.

Tali attività finanziarie sono raggruppate in diverse categorie:

  • materie prime (oro, petrolio, palladio etc.)
  • azioni (la Borsa)
  • obbligazioni: valore che rappresenta una parte dei debiti di una società
  • CFD (Contract for Difference): negoziazione di derivati ​​per speculare su mercati finanziari in rapida evoluzione (Forex, materie prime, etc.)
  • indici di Borsa (Ftse Mib40, Nasdaq etc.)
  • Forex (coppie di valute)
  • criptovalute (Bitcoin, Ethereum ecc.)
  • Futures (cacao, grano, valute etc.).

Le regole

Prima di iniziare a fare trading, è importante sapere che le regole nel mondo della speculazione sono molto rigide. Tutti i broker sono regolamentati e devono ottenere un’abilitazione per poter operare sul mercato italiano.

Questa procedura consente di certificare l’autenticità del broker e la qualità dei suoi servizi.

Metodi di pagamento

Oltre alle normative, è importante prendere in considerazione anche i diversi metodi di pagamento offerti dai broker di trading Forex. La carta di credito è quello più utilizzato.

Seguono le criptovalute, mentre i bonifici bancari, pur essendo sicuri e convenienti, restano molto lenti in termini di tempi di lavorazione.

Le commissioni

Sebbene i broker online offrano tariffe molto più interessanti rispetto alle banche, non è detto che siano i più interessanti per te.

Le commissioni applicate al trading online sono:

  • spese di apertura e chiusura conto
  • commissioni di abbonamento
  • spese di trasferimento
  • commissioni di intermediazione.

Generalmente, le commissioni di intermediazione sono inesistenti per la maggior parte dei principali broker online: vengono definite con tariffe fisse o sotto forma di percentuale.

Quanti soldi bisogna investire per iniziare a fare trading?

Alcuni broker online non richiedono un deposito minimo, per altri la soglia è di 100/200 euro.

Per avere successo nel trading, però, se sei un principiante, è consigliabile cominciare con un capitale più sostanzioso: almeno 1000 euro, in modo da avere maggiore spazio di manovra.

Se, per esempio, la strategia che hai scelto ti consente di guadagnare 10% al mese, tra 10 anni potresti avere un miliardi e euro. Attento, però, ai rischi: il trading online è uno strumento a doppia lama, che può farti guadagnare tanto ma anche perdere tutto.

Trading online per principianti: come funziona

Il trading online utilizza software e piattaforme specifiche che consentono ai trader di effettuare ordini di Borsa e gestire più facilmente i loro portafogli.

Insieme al software, otterrai anche strumenti aggiuntivi, come grafici in tempo reale delle variazioni dei prezzi del mercato finanziario, e analisi tecniche.

Meta Trader 4 (MT4)

MetaTrader 4 è un software creato da una società russa che si è affermata come leader sul mercato.

È senza dubbio il più apprezzato dai trader ed è molto presente nella maggior parte dei broker online.

Grazie a questo programma, i trader hanno accesso prioritario al mercato del Forex sia da PC sia su smartphone.

Meta Trader 5 (MT5)

È un’estensione di MT4: è stato introdotto a seguito di un incredibile aumento della domanda di azioni e materie prime.

Differisce dalla precedente versione perché offre opzioni migliorate con analisi più complete, grafici più accurati e indicatori chiave.

La tabella di seguito illustra le principali differenze tra Meta Trader 4 e Meta Trader 5:

Fonte: https://fbs.eu/it/blog/metatrader-4-vs-metatrader-5-which-is-better-in-2022-455

MetaTrader WebTrader

È una piattaforma di trading senza download.

L’unica condizione per accedervi è possedere un conto su MetaTrader 4 o su MetaTrader 5. È accessibile via Internet ed è completamente sicuro e semplice da usare.

WebTrader costituisce, senza dubbio, la migliore piattaforma di trading per principianti, poiché dà accesso a tutto il monitoraggio delle transazioni finanziarie per i mercati di tua scelta.

Le analisi grafiche sono accessibili a tutti, indipendentemente dal livello di trading. Il suo valore aggiunto sta nella possibilità di scambiare idee grazie alla rete di social trading.

Come iniziare a fare trading da zero: le strategie

Prima di aprire un conto di trading e iniziare a far lavorare i tuoi soldi anche partendo da zero, è importante scegliere la strategia da adottare sulla piattaforma del broker online.

Esistono, di base, 5 strategie di trading, ognuna con uno stile diverso che si adatta al tuo profilo di rischio, al livello di trader o anche alla personalità.

Scalping

Lo scalping è la strategia di trading più aggressiva. Il trader, in pratica, cerca di ottenere guadagni minimi durante le ore più trafficate della giornata, lasciando una posizione aperta solo per pochi secondi o pe qualche minuto al massimo.

Questa strategia di trading richiede, quindi, tempo, lucidità e destrezza. Non è adatta ai trader principianti, che cercano soprattutto di familiarizzare con il trading online.

Day trading

Consiste nel posizionarsi su un asset finanziario scegliendone l’andamento a inizio giornata (rialzista o ribassista), per poi rivenderlo qualche minuto o qualche ora dopo, prima della fine della giornata.

La particolarità del day trading è, quindi, che il trader sceglie di non tenere aperta una posizione per più di un giorno. Si tratta di una tecnica vantaggiosa, sotto il profilo economico, perché consente di non pagare gli swap legati all’overnight.

È una strategia di trading adatta anche a principianti, perché consente di concentrarsi su un solo trade.

Tuttavia, è necessario conoscere l’analisi tecnica grafica per anticipare i rialzisti e i ribassisti e sapere quando chiudere una posizione per non perdere i guadagni.

Swing trading

Agisce sui trend, mantenendo una posizione aperta per alcuni giorni. È molto popolare tra i trader più esperti, abili nell’analisi dei grafici e nella macroeconomia.

Questa strategia richiede la conoscenza di tutte le tendenze nel mercato target, seguendo il trading per diverse ore al giorno.

News trading

Consiste nel prendere posizione in base a indicatori, comunicati stampa e informazioni trasmesse dai media, sfruttando le reazioni a caldo dei mercati.

Il trader deve, quindi, essere reattivo, avere un’ottima conoscenza generale e soprattutto un grande senso dell’analisi. Questa strategia di trading è accessibile ai trader principianti che soddisfano i requisiti essenziali.

Position trading: come fare trading in modo semplice

Quest’ultima strategia si avvicina di più all’investimento poiché l’obiettivo è a medio o lungo termine. Se la domanda è: come fare trading in modo semplice?, questa strategia è la risposta.

Le posizioni restano aperte per alcune settimane, alcuni mesi o anche alcuni anni. È interessante per un trader principiante che vuole sperimentare il modello classicodi investimento.

Vuoi fare trading e guadagnare soldi reali senza rischiare il tuo capitale?

Gestione del denaro nel trading per principianti

Oltre alle strategie tra cui scegliere per fare trading in modo efficace e sicuro, il money management è un aspetto essenziale per il trader alle prime armi. È l’arte di saper gestire il proprio capitale, controllando i rischi: consiste nell’effettuare scambi in base a diversi fattori:

  • il trader deve stabilire quanto del suo capitale è disposto a rischiare per ogni posizione assunta e impostare di conseguenza la dimensione della posizione o il livello dello stop loss
  • il trader mira a massimizzare i suoi guadagni ma anche a proteggerli. Di conseguenza, deve essere in grado di rafforzare le sue posizioni
  • il trader deve poter modificare il proprio Stop Loss in base alle variazioni del prezzo di mercato ed essere in grado di anticiparlo il più possibile.
  • infine, a seconda del proprio obiettivo, il trader deve essere in grado di sapere quando chiudere una posizione, prestando attenzione all’andamento del mercato.

Nel money management, è fondamentale ottenere un rapporto rendimento/rischio molto equilibrato (Risk Reward): questo viene misurato su un minimo di 2.

Vale a dire che avrai sempre guadagni maggiori delle tue perdite, anche se la percentuale di successo è inferiore al 50%. Si tratta di un elemento chiave per un buon Money Management, poiché ti consente di gestire efficacemente le tue posizioni.

Trading on line per principianti: la cassetta degli attrezzi

Come iniziare a fare trading da solo?

Sia che tu voglia imparare a fare trading in generale o più specificamente a operare sul Forex, la maggior parte dei broker fornisce molti strumenti educativi per aiutarti a imparare.

Formazione per principianti online

Per cominciare a fare trading online da principianti esistono molti strumenti di formazione gratuita in rete:

  • webinar di trading
  • tutorial
  • articoli e video educativi
  • guide pratiche alla gestione della finanza personale.

Quasi tutti i broker online consentono di poter beneficiare di un conto demo, che consente di familiarizzare con la piattaforma e i diversi mercati finanziari senza utilizzare il tuo capitale.

Il broker, in pratica, dà accesso a un saldo virtuale fino a 100.000 euro.

Se vuoi andare oltre, è possibile pagare per sessioni di trading dal vivo.

Si tratta di riconoscere una sorta di fee a un trader esperto per condividere la sua schermata, in modo che tu possa copiare le sue posizioni e condividere i suoi consigli.

Alcuni broker hanno sviluppato un servizio di CopyTrading che consente di replicare le posizioni di trader esperti per imparare a fare trading gratuitamente.

Risorse offline

È anche possibile imparare a fare trading utilizzando una formazione offline, a volte più avanzata.

Esistono, in primis, scuole che offrono programmi di formazione: il trader principiante viene supervisionato e apprende di tutti i metodi prima di lanciarsi nel mondo del trading online.

Oltre alle strategie, puoi apprendere anche la psicologia del trading.

La seconda opzione per imparare è utilizzare un libro. Ecco, allora quali sono i migliori libri sul trading on line per principianti:

  • Memorie di uno speculatore, Edwin Lefèvre
  • L’investitore intelligente, Benjamin Graham
  • Riuscire nel trading, Van K. Tharp
  • Psicologia dei grandi trader, Thami Kabbaj.

Come guadagnare con il trading per principianti: il Forex

Forex sta per Foreign Exchange e viene espresso con il simbolo FX. Si riferisce al mercato valutario ed è attualmente la piazza più liquida al mondo, con oltre 6 miliardi di dollari scambiati ogni giorno.

Generalmente tradotto come coppie di valute, il Forex è un mercato in cui la divisa di un Paese viene scambiata con quella di un altro paese. Il trading sul Forex consiste, quindi, nello speculare in base alle variazioni dei prezzi delle coppie di valute.

Coppie di valute di trading sul Forex

Per fare trading da principianti sul Forex, è necessario cercare di sfruttare i movimenti per comprare o vendere una coppia di valute.

Ne esistono di tre tipi:

  • principali coppie di valute: contengono il ​​dollaro USA. Esempi: GBP/USD, USD/JPY, EUR/USD ecc. Sono le coppie con gli spread più bassi e i maggiori volumi di trading.
  • Coppie di valute minori o crossed: non contengono il dollaro USA ma altre valute principali. Esempi: EUR/GBP, AUD/CAD, EUR/CAD ecc.
  • Coppie di valute esotiche: sono composte da una valuta principale e una valuta minore (appartenente a Paesi emergenti). Esempi: USD/HUF, GBP/CZK, GBP/PLN.

L’ordine delle valute è standardizzato per tutte le coppie, nel trading Forex. Cioè, è possibile scambiare EUR/USD, ma non USD/EUR.

L’immagine di seguito illustra un tipico pannello di correlazioni Forex:

Fonte: https://rankia.it/app/uploads/2021/04/correlazione-nel-forex.png

Tipi di ordini per il trading sul Forex

La piattaforma fornisce diversi tipi di ordini, per iniziare a fare trading da principianti sul Forex. I concetti principali prima di piazzare un ordine sono due:

  • Stop Loss: chiudere automaticamente una posizione al raggiungimento della massima perdita accettabile per il trader
  • Take Profit: chiudere una posizione vincente e incassare il guadagno ad un prezzo prefissato fin dall’inizio

I vantaggi del trading sul Forex

Il trading sul Forex ha diversi vantaggi:

  • il mercato Forex Trading è aperto 24 ore su 24, dalla domenica alle 23:00 al venerdì alle 22:00.
  • il Forex è il più grande mercato al mondo per volume scambiato e dunque ha una grande liquidità. Di conseguenza, è facile aprire e chiudere rapidamente la tua posizione sul mercato.
  • a differenza del mercato azionario, il Forex non richiede molto capitale per iniziare a fare trading da principianti.
  • il Forex è ideale per principianti per acquisire familiarità. Inoltre, l’analisi delle coppie di valute è adatta per fare un confronto tra due economie. Molti trader trovano quindi più facile interpretare i cambiamenti nelle coppie di valute.
  • Nessuna manipolazione è possibile sul Forex trading poiché si tratta di un mercato estremamente ampio.

In definitiva, il Forex è una nicchia di opportunità per i trader alle prime armi.

Tuttavia, come con tutte le attività finanziarie, è necessario prestare attenzione alla leva finanziaria, che può facilmente farti desiderare di superare i limiti. Sebbene ti permetta di avere guadagni maggiori, può anche causare un alto rischio di perdere il tuo capitale.

Trading on line per principianti: 5 consigli preziosi

Imparare a fare trading online da principianti, a volte, può causare qualche esitazione e una miriade di domande e dubbi. Ecco, allora, le regole essenziali per cominciare a investire con il piede giusto.

1. Scegliere un broker per imparare a fare trading online

Per imparare a fare trading nelle migliori condizioni, è essenziale scegliere un broker online che sia affidabile e abilitato dalle autorità di vigilanza. Questo passaggio è essenziale per assicurarsi anche una guida alla formazione.

2. Stabilire un piano

iano di trading comprende regole, obiettivi e tecniche adottate dal trader. Per costruire un piano di trading efficace hai bisogno di:

  • determinare con precisione i propri per il breve, medio e lungo periodo. Devono essere precisi, chiari, quantificati e limitati nel tempo
  • scegliere i mercati finanziari. A seconda del lla piazza, la strategia può variare
  • selezionare i prodotti finanziari da favorire in ogni mercato. Ad esempio, se vuoi fare trading sul Forex, devi concentrarti sulle coppie di valute
  • elaborare una strategia finanziaria. La scelta è legata al tempo che vuoi dedicare a quest’attività, ai tuoi obiettivi e alle tue conoscenze
  • elencare le fonti di aggiornamento. Il trading è un processo di apprendimento continuo, per cui è essenziale avere a disposizione tutte le risorse necessarie per migliorare man mano che si procede.

3. Imparare a fare trading con Stop Loss e Take Profit

Lo Stop Loss e il Take Profit sono più che necessarie per imparare a fare trading da principianti. Lo Stop Loss consente di limitare le perdite di denarofissando in anticipo una soglia massima.

Con il Take Profit, la posizione si chiuderà automaticamente non appena viene raggiunto un guadagno predefinito.

L’animazione qui sotto illustra come funzionano questi due indicatori:

Fonte: https://www.tradingwithrayner.com/wp-content/uploads/2021/08/2.-Market-order.gif

4. Gestire le emozioni

Mantenere la calma è una delle qualità più importanti se vuoi imparare a fare trading da principiante. Devi essere paziente e aspettare l’opportunità giusta e le migliori condizioni di mercato per aprire posizioni.

Inoltre, è essenziale non lasciarsi trasportare dalle proprie emozioni quando le variazioni dei prezzi di mercato non vanno nella direzione prevista.

5. Gestione del rischio e del denaro

Proteggere il tuo equilibrio di lavoro è fondamentale quando cerchi di imparare a fare trading.

Devi, quindi, porti delle domande essenziali: quanti soldi sei disposto a rischiare?

Quando devi piazzare lo Stop Loss? È saggio usare la leva finanziaria? Quale dimensione della posizione puoi negoziare?

Vuoi fare trading e guadagnare soldi reali senza rischiare il tuo capitale?

Trading online per principianti: errori da evitare

Evitare il maggior numero di errori possibile è indispensabile per massimizzare le tue possibilità successo.

Ecco, allora, quelli più comuni.

1. Dare la priorità allo scalping

Nonostante questa strategia sia molto interessante, resta soprattutto riservata ai trader più esperti o addirittura professionisti.

Le posizioni sono mantenute solo per pochi minuti al massimo, il che presuppone il possesso di competenze in termini di analisi grafica e fondamentale.

2. Usare la leva finanziaria troppo spesso

La leva finanziaria consente di fare soldi velocemente e massimizzare i guadagni.

Tuttavia, è anche sinonimo di perdite molto elevate. È consigliabile, quindi, armarsi di pazienza pazienza piuttosto che buttarsi nell’effetto leva con il rischio di perdere tutto.

3. Chiudere una posizione troppo presto

Molto spesso, i principianti vogliono assicurarsi i propri guadagni uscendo dalle posizioni non appena il valore dell’attività finanziaria sale. I professionisti operano, invece, in modo diverso, controllando maggiormente il rischio.

Lasceranno aperta, quindi, una posizione più a nlunhoconsentendo al mercato di muoversi.

In effetti, non è dato sapere fino a che punto può spingersi un valore ed è spesso nei grandi movimenti che riusciremo a guadagnare.

4. Fare trading senza una strategia

La capacità di fare trading a intuito è riservata ai trader con più di 10 anni di esperienza alle spalle.

Le loro competenze sono, infatti, ampie e, soprattutto, i loro pensieri e le loro stime molto acute.

Al contrario, è necessario che un trader principiante stabilisca una strategia.

Quando inserisci una posizione in un asset finanziario, controlla tutti i punti della tua check list per assicurarti di fare la mossa giusta.

È sempre necessario sapere perché stai assumendo questa posizione e non un’altra e perché hai scelto un mercato piuttosto che un altro.

Corso completo di Day Trading

Fai trading e guadagna soldi reali senza rischiare il tuo capitale

Tu fai trading, noi mettiamo i capitali e ci dividiamo i profitti. Ti porti a casa fino all’80% dei profitti realizzati in base alla tipologia del conto che scegli.

Diventa un Prop Trader

0Commenti

    Lascia un commento