Cos’è il trading online: la guida definitiva

Home»Articoli»Cos’è il trading online: la guida definitiva
3631415-m-felice-uomo-bi-razziale-mostrando-s—gesto-vicino-a-computer-e-commercianti-lettere–

Per più di un decennio, il trading online è diventato un metodo popolare per far crescere il proprio capitale.

Questo fenomeno ha raggiunto il picco durante la crisi COVID.

Molti trader indipendenti si sono arricchiti grazie alle azioni Tesla, Apple e GameStop.

Padroneggiando i fondamenti del trading, è possibile infatti, raccogliere ingenti somme di denaro. Attenzione, però, agli errori da principiante, come scegliere il broker sbagliato.

Cos’è il trading?

Partiamo dall’inizio e rispondiamo subito a una domanda: in cosa consiste il trading?

Acquistare un’azione, un indice o una valuta con l’obiettivo di rivendere il titolo ad un prezzo migliore entro l’ora, il giorno o la settimana successiva: ecco come si definisce il trading.

Questo tipo di attività è ad alto rischio e non è adatto a tutti i profili di investitore. Se ne sei tentato, segui i consigli che seguono prima di iniziare: ti permetteranno di evitare il peggio, anche nella scelta del broker, e di approfittare di tutte le buone occasioni che ti capiteranno con la massima sicurezza.

La tabella qui sotto illustra la differenza tra trading e investimento:

Trading online: pro e contro

I pregi indiscussi del trading sono:

  • controllo del tuo investimento
  • nessun intermediario
  • monitoraggio in tempo reale del tuo investimento

I difetti, invece, consistono nel fatto che:

  • richiede una buona educazione finanziaria
  • stai rischiando il capitale investito.

Come si inizia a fare trading?

Non lo ripeteremo mai abbastanza: il trading online è un’attività finanziaria rischiosa.

Il parere degli esperti su questo punto è unanime: scegliere il giusto broker di trading online è il primo passo e anche uno dei più importanti.

Se la domanda, dunque è: come iniziare a fare trading? La risposta è: aprendo un conto on line presso un broker.

Ma come selezionarlo? I criteri di affidabilità e sicurezza sono ovviamente essenziali.

Inoltre, non va trascurata la dimensione personalizzata della piattaforma di trading. Non abbiamo tutti esigenze identiche in termini di attività finanziarie, ma queste variano a seconda della nostra strategia di investimento.

Trading online su XTB

XTB è un broker internazionale affidabile. Ha già convinto più di 500.000 clienti. Offre:

  • oltre 3.000 azioni
  • 300 ETF
  • 45 criptovalute
  • 55 Forex
  • 35 indici azionari
  • 25 materie prime.

Il suo principale vantaggio è la sua offerta Zero Commission sulle azioni.

La piattaforma, insomma, ha tutto per soddisfare i trader.

Il broker Forex offre una gamma di servizi che lo ha spinto tra i principali sul mercato.

XTB è apprezzato anche per la sua interfaccia di trading online adatta ai principianti. Gli strumenti di analisi tecnica sono numerosi e possono essere utilizzati sia sul conto demo (per la formazione) sia sul conto in live (euro o altre valute), grazie alla suite software MetaTrader.

La scelta delle attività finanziarie è vasta:

  • CFD
  • criptovalute
  • Forex
  • indici
  • materie prime.

Il servizio clienti è disponibile in diverse lingue ed è riconosciuto per la sua professionalità.

Risponde alle richieste e domande in modo rapido ed efficiente. Le opzioni per il trading online sono molteplici:

  • PC e Mac
  • browser Web con xStation
  • app mobile XTB Mobile su iOS e Android
  • xSocial come piattaforma di social trading.

Trading online su eToro

Permette di scambiare oltre 70 criptovalute: Bitcoin, Ethereum, Solana, Decentraland e altri e di copiare i migliori trader di criptovalute in tempo reale. Conta oltre 20 milioni di utenti soddisfatti.

L’investimento e la custodia di criptoasset è offerto da eToro (Europe) Ltd come fornitore di servizi di asset digitali, registrato presso la Consob. eToro è il broker preferito dai trader di tutto il mondo.

La piattaforma offre un’ampia e completa gamma di servizi con:

  • vasta selezione di attività finanziarie: coppie di valute Forex, azioni, indici azionari, materie prime e criptovalute
  • potenti strumenti di trading
  • commissioni basse: spread competitivi, zero commissioni sulle azioni, basse spese di gestione del conto.

eToro gode di ottime recensioni da parte dei suoi clienti. È un broker che ha importanti asset:

  • grande versatilità adatta a tutte le strategie di investimento
  • buon programma di allenamento
  • accessibilità estesa a tutti i mercati azionari
  • ampia presenza nei media tradizionali e specializzati

Vuoi fare trading e guadagnare soldi reali senza rischiare il tuo capitale?

Trading online su Libertex

Su Libertex sono disponibili più di 50 CFD crittografici, inclusi Bitcoin, Ethereum, Avalanche o Axie Infinity.

Le commissioni sulle criptovalute sono ridotte del 50% rispetto ad altre risorse. I clienti che vi investono solo quasi 3 milioni.

Il broker Libertex è una delle piattaforme storiche nel settore Forex e CFD (azioni, indici, etc.). L’esperienza offerta è sicuramente una delle più complete sul mercato.

La piattaforma di trading online offre un ampio accesso alla Borsa:

  • Forex
  • CFD
  • Indici azionari
  • Materie prime
  • Criptovalute.

L’interfaccia di trading online è disponibile su computer, browser web e applicazione mobile per fare trading online con grande fluidità, nel rispetto dei più severi standard di sicurezza.

Le commissioni di intermediazione sono molto competitive sugli asset più liquidi, elevate su altre gamme (criptovalute e azioni).

Strategie e tecniche di trading online

Cosa sarebbe il trading online senza un piano strategico per investire i tuoi soldi?

Un alto rischio di perdita. Ecco le principali tecniche per fare trading online con una buona gestione del denaro e un risk management ottimizzato.

Day trading

Il day trading è una strategia di investimento che consiste nell’aprire e chiudere una posizione durante una sessione giornaliera.

L’obiettivo è appianare i suoi risultati sul volume e non su 1 o 2 posizioni importanti.

Swing trading

Altra comprovata strategia di investimento in borsa, lo swing trading è l’opposto del day trading poiché prevede di investire denaro, in euro o altra valuta equivalente, in posizioni che rimangono aperte per più di 24 ore, senza mai superare una settimana. Si tratta di negoziare i tuoi asset preferiti online, speculando sulle variazioni di prezzo per diversi giorni.

L’analisi si basa tra l’altro sull’analisi fondamentale, che prende spunto principalmente dal calendario e dalle notizie economiche. Si tratta di una tecnica a medio termine, dove è necessario tener conto dei costi overnight, che variano a seconda dello strumento interessato.

Social trading

Si tratta di un social network integrato nelle piattaforme di trading online, che permette di confrontarsi con altri trader sui punti caldi della Borsa.

Il social trading è un ottimo modo per imparare da altri investitori più esperti, in scenari di vita reale, valutando i potenziali profitti.

Copy trading

Il copy trading divide enormemente le recensioni degli utenti e degli analisti. Spesso è assimilato al social trading, poiché è poi possibile copiare direttamente le posizioni dei migliori trader di riferimento, selezionati dai broker, che hanno già effettuato l’analisi di mercato.

Il copy trader è spesso un investitore alle prime armi, che non sempre ha la prospettiva necessaria su una determinata situazione. Può automatizzare le sue duplicazioni su un ordine o su un intero portafoglio.

Anche i robot advisor usano anche la tecnica del copy trading. eToro, ad esempio, offre il social trading con il copy trading automatico.

Trading con leva

Il leverage trading è un meccanismo diffuso tra i broker di CFD (Forex, azioni, etc.).

In poche parole, si tratta di un prestito concesso dal broker per aumentare il capitale investito su un asset finanziario. La leva finanziaria varia da prodotto a prodotto ed è regolamentata in Europa.

L’effetto leva, di fatto, rappresenta un’opportunità per aumentare notevolmente i propri guadagni, senza disporre di un capitale in denaro reale. Tuttavia, in caso di posizioni perdenti, le perdite sono proporzionali al moltiplicatore con un alto rischio di erosione completa dei fondi. La leva finanziaria non può avulsa dal money management.

La psicologia e l’accettazione delle perdite

Il trading è un’attività che richiede autocontrollo.

Un trader psicologicamente debole può subire pesanti perdite a causa di decisioni prese in fretta o per irrazionalità. Il trading tende a causare stress soprattutto quando i mercati sono in ribasso.

Per evitare di cadere in questa trappola, è importante stabilire delle regole psicologiche.

L’importanza delle pause

Ad esempio, se perdi il 10% del tuo portafoglio, chiudi tutte le tue posizioni e prenditi una settimana di pausa. Prendersi una pausa dal trading ti permetterà di riposare e tornare con nuove idee.

Concediti il ​​tempo di incassare le tue perdite: preserverà il tuo capitale. Le tue strategie di trading potrebbero non essere state corrette.

Dì a te stesso che è impossibile vincere a tutti i costi nel trading.

Le perdite fanno parte del gioco, ma è importante non esporre il proprio capitale a un rischio troppo elevato.

Ecco perché esistono tecniche di gestione del rischio. Un portafoglio adeguatamente coperto raramente sarà negativo, quando si verificano eventi imprevisti.

Un passo importante è anche quello di imparare ad anticipare le inversioni di tendenza: scopri come fare guardando questo video.

L’uso della leva finanziaria

Per capire questo concetto, dobbiamo fare un esempio: depositi € 20.000. Se stai utilizzando la leva x3, il tuo portafoglio varrà quindi 60.000€. Se la tua operazione è vincente, guadagnerai il triplo.

Tuttavia, se sei perdente, perderai tre volte il capitale investito in quell’operazione. In caso di operazioni perdenti, l’intermediario potrebbe chiederti di depositare fondi aggiuntivi (questa richiesta è detta margin call): se non li hai potrebbe decidere di chiudere la tua posizione.

Non usare mai una leva elevata all’inizio: cominciare con X100 è sconsiderato e irresponsabile. Correrai il rischio della perdita totale del tuo capitale. Ogni trader che si rispetti inizia assumendosi il minor rischio possibile e poi lo aumenta quando i suoi risultati di trading glielo consentono.

Quanti soldi ci vogliono per fare trading?

Se l’obiettivo è realizzare un profitto, aprire un conto con meno di 500 euro è controproducente.

Una simile somma non ti dà, infatti, spazio di manovra sufficiente per mettere in atto una strategia efficace, gestire il rischio e coprire eventuali perdite.

In poche parole, visto che guadagnare sempre non è possibile nel trading, non avrai la capacità di recuperare le mosse sbagliate e tornare in attivo, nel medio e lungo periodo.

In generale, con una scommessa inferiore a 1.000 euro, le tue possibilità di guadagnare sono scarse.

Molti iniziano a fare trading con 200 o 300 euro, sperando di raddoppiare ogni anno il proprio capitale. Scopriranno spesso che è un’utopia. Non solo le possibilità di intascare il 100% di vincite all’anno sono scarse (anche tra i professionisti), ma all’inizio perdi più spesso di quanto vinci. Anche scommettendo solo 5 euro per ordine, il conto verrà bruciato dopo appena sei mesi.

È la legge della Borsa: la puntata minima per durare più di un anno è di 1000 euro. Sarà necessario, poi, gestire il rischio: imita i trader esperti, che non piazzano mai più dell’1-2% del loro capitale per ordine.

Ciò ti consentirà di sostenere da 50 a 100 perdite di fila senza svuotare il tuo account.

Se, invece, hai accumulato un po’ di esperienza, è auspicabile depositare in un conto di trading real una somma compresa tra 5.000 e 20.000 euro.

Per vivere di rendita, dovrai impegnare molto di più: la cifra necessaria supera addirittura i 100.000 euro.

L’infografica di seguito illustra il sistema di guadagno del trading online:

Fonte: https://tradingonline.com/wp-content/uploads/2020/12/capitale-1024×682.png

La fortuna nel trading conta poco: è l’educazione finanziaria che fa la differenza.

Trading online: gli asset

E siamo arrivati al punto cruciale: vuoi scambiare indici, oro, azioni o criptovalute? Quale asset è probabile che renda di più?

L’infografica di seguito semplifica il meccanismo del trading online:

Fonte: https://tradingonline.com/wp-content/uploads/2020/12/la-compravendita-1024×681.png

Fare trading di CFD online

Un CFD è un tipo di derivato che ti consente di negoziare a margine.

Si tratta di uno strumento finanziario derivato in cui non stai acquistando un’attività sottostante. Invece, acquisti o vendi unità convenzionali di questo strumento finanziario, a seconda che tu pensi che il prezzo base aumenti o diminuisca, in futuro.

Il CFD è un contratto tra un trader e un broker che si impegna a scambiare la differenza di valore del titolo sottostante per il periodo compreso tra l’inizio e la fine del contratto.

Facendo trading di CFD, detieni una posizione di prestito, il che significa che con il tuo capitale iniziale ottieni più spazio sul mercato. In altre parole, depositi solo l’importo della transazione e prendi in prestito il resto dal tuo broker.

Il trading che utilizza fondi presi in prestito è anche chiamato trading a margine. Questo perché i fondi necessari per aprire e mantenere una posizione (margine), sono solo una parte del volume totale degli scambi.

Ci sono due tipi di margini di cui devi essere a conoscenza quando fai trading di CFD:

  • il margine di deposito: è l’importo richiesto per aprire una posizione
  • il margine di mantenimento che potrebbe essere richiesto se il tuo trade inizia a causare perdite.

Fare trading sul Forex online

Il Forex è anche chiamato il mercato dei cambi.

Gli investitori, infatti, possono scambiare una valuta con un’altra. È uno dei mercati preferiti dai day trader poiché è il più liquido e uno dei più volatili.

È possibile realizzare buone plusvalenze, sfruttando più micro variazioni (al rialzo o al ribasso) in un solo giorno, grazie all’effetto leva.

Esistono 3 categorie Forex:

  • principali valute (ad esempio EUR/USD)
  • valute minori
  • valute esotiche.

Gli spread aumentano dalle coppie principali a quelle esotiche.

Vuoi fare trading e guadagnare soldi reali senza rischiare il tuo capitale?

Fare trading sugli indici

Gli indici comprendono tutti gli strumenti finanziari relativi ai benchmark di borsa. Per fare qualche esempio concreto, il FTSE Mib40 è l’indice delle 40 maggiori società italiane quotate in Borsa e dà un forte segnale dello stato di salute di un Paese. Lo stesso vale per lo S&P 500 per gli Stati Uniti o il DAX 30 per la Germania.

Fare trading di criptovalute

Le criptovalute sono beni disciplinati da regole specifiche. Si tratta di asset recenti, dove i rischi delle truffe del trading online sono ancora numerosi.

Bitcoin è una di queste opportunità, che funziona sulla base dell’acquisto, dello scambio e del mining tramite blockchain.

I broker CFD offrono anche il trading di criptovalute online sotto forma di prodotti sottostanti, il che rende possibile speculare sui movimenti di tendenza, senza possederli.

Questo mercato è in continua crescita e costituisce un’economia parallela, rispetto al sistema economico attuale.

Fare trading di azioni online

Le azioni sono, in un certo senso, l’illustrazione popolare del mercato azionario.

Questo offre la possibilità di possedere porzioni di società quotate sulle varie Borse Valori del mondo e di percepire dividendi, in caso di utili. La strategia è di medio o lungo periodo.

Fare trading di oro online

Esistono 2 possibili opzioni per il trading di oro:

  • il tradizionale mercato delle materie prime dove è possibile acquistare un certo volume di oro, sperando nel medio o lungo termine di realizzare una plusvalenza
  • il mercato delle attività sottostanti, o CFD, in cui i trader scommettono che il prezzo aumenterà o diminuirà, senza possedere una quantità effettiva di oro.

Le opinioni degli investitori sono inequivocabili per quanto riguarda il commercio dell’oro: è un bene rifugio, che tende sempre al rialzo sul lungo periodo.

Trading online: gli obiettivi

Inseguire obiettivi prefissati nel trading può essere controproducente. Il trader guadagna, infatti, cogliendo al volo le opportunità offerte dal mercato: ma se la piazza finanziaria sulla quale si sta operando non ha opportunità, allora inseguire ostinatamente un obiettivo finirà per privicare una perdita, talvolta sostanziale.

Usare gli stop-loss è una soluzione efficace per non lasciarsi prendere troppo la mano.

In definitiva quanto si può guadagnare con il trading online?

In teoria, non c’è davvero alcun limite ai potenziali guadagni di un trader.

Tuttavia, dipende da alcuni fattori. Prima di tutto, è ovvio che i livelli di conoscenza, abilità ed esperienza giocheranno un ruolo enorme. È raro, infatti, che un trader alle prime armi guadagni molto, almeno su base regolare e a lungo termine.

Ci vuole, in realtà, molto tempo per padroneggiare il trading e comprendere i mercati finanziari. La maggior parte dei trader più esperti ha impiegato oltre dieci anni.

Un altro elemento importante è l’efficacia delle strategie di trading implementate e le varie tecniche utilizzate.

Occorre prestare attenzione a quella che potremmo definire martingala: un sistema è vincente finché non lo è: le condizioni del mercato cambiano continuamente ed è molto difficile costruire un sistema che possa adattarsi a tutte le condizioni.

Il potenziale di guadagno si basa anche sulla volatilità del mercato.

Se non succede nulla, i prezzi rimangono stabili, è improbabile che accumuli qualcosa. È quasi certo, invece, che accuserai una perdita, semplicemente a causa dei costi di transazione e delle commissioni.

Il risk management e il money management sono un altro punto essenziale che ogni trader deve padroneggiare. Avere una solida metodologia e seguirla scrupolosamente ti giocherà a favore.

Il capitale iniziale, poi, è determinante: con un conto piccolo è molto difficile cavarsela. Quindi, correrai più rischi. Con un conto grande, è più facile gestire i rischi, diversificare se necessario, prendersi il proprio tempo, etc.

Infine, i potenziali guadagni sono spesso determinati dalla tua personalità: sei disciplinato e paziente? Sai come mantenere la calma, indipendentemente dai guadagni o dalle perdite delle tue posizioni? Ti spaventi o perdi il controllo quando le cose non vanno per il verso giusto?

Conoscere la psicologia del trading è fondamentale e saperla gestire è un asso nella manica. Impara come dai trader esperti di Propup.it, iscrivendoti a un corso o seguendoli sul canale Youtube.

Indicatori dal futro

Fai trading e guadagna soldi reali senza rischiare il tuo capitale

Tu fai trading, noi mettiamo i capitali e ci dividiamo i profitti. Ti porti a casa fino all’80% dei profitti realizzati in base alla tipologia del conto che scegli.

Diventa un Prop Trader

0Commenti

    Lascia un commento