Come creare una strategia di trading?

Home»Articoli»Come creare una strategia di trading?
double exposure image of stock market investment graph and coins

Qual’è la migliore strategia di trading online?

Esperti o principianti, il trading offre infinite possibilità di guadagno ma richiede la giusta formazione.

Individuare la migliore strategia di trading online non è semplice, la risposta a quale sia la migliore strategia non è né univoca né scontata, perché la scelta deve essere basata sia sugli obiettivi dell’investitore sia sulle esigenze dello stesso.

Il trading è un’attività particolarmente redditizia per coloro che sanno utilizzare al meglio questo strumento, si tratta di un mercato innovativo che in pochi anni ha permesso di rivoluzionare il portafoglio azionario di numerosi investitori.

Ovviamente, non si tratta di investimenti privi di rischio, al contrario i rischi ci sono e possono intaccare notevolmente il patrimonio destinato a questa attività.

Coloro che desiderano iniziare a investire in borsa provando il Trading dovrebbero prima di tutto studiare ciò che è connesso a questa nuova attività.

La formazione di base infatti è essenziale per avere dei risultati concreti. Come tutte le attività che hanno a che fare con il mondo finanziario anche il trading online necessita di una certa formazione, ci si può rivolgere a degli esperti del settore per avere delle strategie concrete e sicure che possono far lievitare i ricavi, ma nel corso del tempo anche queste società hanno iniziato a speculare nei confronti dei piccoli investitori o comunque di coloro conoscono questo mondo.

Una prima formazione di base si può ottenere seguendo dei corsi online, basati proprio sul Trading che illustra il mondo e il funzionamento consentendo al piccolo investitore di poter iniziare in autonomia gli investimenti in questo nuovo settore.

Qual è quindi la migliore strategia di trading online?

Prima di dare una risposta a questa domanda è importante anche sapere cosa significa strategia e che cos’è in realtà il Trading, in questo video c’è qualche esempio.

Ecco una guida funzionale per chi si approccia per la prima volta in questo mondo o vuole consolidare le proprie basi per conoscere anche nuovi mercati.

Come fare trading in modo semplice

Per poter fare trading online bisogna iscriversi piattaforme che offrono questo servizio.

Tutte le piattaforme sono diverse infatti le stesse operano su mercati che risultano differenti l’uno dall’altro.

Il segreto è quello di concedersi del tempo, attraverso l’utilizzo dei conti demo, per conoscere al meglio il funzionamento della piattaforma e riuscire a verificare la tenuta della propria strategia.

In questo modo nel momento in cui si inizia a investire concretamente, applicandosi nel Trading reale, si ha una buona padronanza dei mercati e la lucidità per poter modificare le azioni da porre in essere in relazione all’andamento e alle oscillazioni.

È possibile prevedere anche una soglia limite al raggiungimento della quale si può modificare la strategia applicando quella migliore per l’andamento del mercato.

Chi desidera avere minori rischi dovrebbe dilazionare nel tempo gli investimenti applicando una strategia a lungo termine ti consente una migliore gestione dei rischi e perdite meno rilevanti.

Chi invece ha già una buona conoscenza del mercato potrebbe iniziare con delle strategie a breve o medio termine ottenendo così maggiori guadagni.

Vuoi fare trading e guadagnare soldi reali senza rischiare il tuo capitale?

Cos’è una strategia di trading?

Il trading online può essere definito come una sorta di investimento, si tratta infatti di una compravendita di prodotti finanziari che possono essere:

  • obbligazioni,
  • fondi azionari
  • Prodotti che derivano da alcuni asset fondamentali del mercato finanziario.

Tutti questi strumenti vengono acquistati e rivenduti ad un prezzo maggiore per ottenerne un guadagno.

Alla base di queste azioni deve esserci obbligatoriamente una strategia che guidi l’intervento dell’investitore o di chi per lui vende azioni, obbligazioni o fondi azionari.

Per realizzare una strategia concreta è necessario individuare alcuni requisiti fondamentali.

Nello specifico l’investitore deve mettere nero su bianco le proprie idee ma anche l’attuazione concreta delle stesse.

Bisognerà, infatti, stabilire le ore che è possibile dedicare al trading online e allo studio dei rudimenti del settore, ma soprattutto la propria disponibilità finanziaria.

I piccoli investitori infatti tendono a iniziare con poco allargando mano a mano l’aria di investimento.

Inoltre, una strategia funzionale non può prescindere degli obiettivi specifici che l’investitore intende raggiungere.

Proprio la definizione degli obiettivi è alla base della strategia che si deve basare sulla realizzazione degli stessi.

Anche le perdite e i ricavi devono essere preventivamente presi in considerazione dall’investitore che nel corso del tempo deve effettuare delle verifiche per poi, eventualmente, modificare il proprio approccio e dunque la propria strategia in relazione all’andamento del mercato.

Infine è importante considerare anche la durata dell’investimento, l’orizzonte temporale è importantissimo per poter porre in essere una strategia di trading che sia funzionale al raggiungimento dei propri obiettivi.

Ecco una tabella sugli investimenti da cui trarre spunto.

Fonte: https://www.investiresereni.com/wp-content/uploads/2018/09/perdita-2-1.png

Per diventare dei veri e propri Trader professionisti serve non solo fortuna ma anche una strategia che puntualizza ogni minimo dettaglio.

Quante strategie di trading esistono?

Per coloro che affrontano per la prima volta il mercato del trading online può sembrare molto strano ma in realtà le strategie che si possono sfruttare sono moltissime e tutte diverse.

Dato che ogni compravendita può essere correlata o combinata con tante altre, si possono ottenere infinite variabili.

Inoltre le strategie, dato che vengono applicate per poter raggiungere degli obiettivi, vengono modificate nel corso del tempo per rispondere ai cambiamenti del mercato e pertanto si possono dimostrare anche l’una in contrasto con l’altra.

Nel corso del tempo infatti può essere indispensabile cercare di limitare le perdite oppure, cercare di moltiplicare i guadagni.

Inoltre in relazione alle proprie esigenze, che variano nel corso del tempo, la strategia e gli obiettivi possono cambiare.

Esistono dei corsi di formazione che aiutano nella creazione dei nuovi strategia?

Ci sono tantissimi corsi che consentono di imparare non solo i rudimenti del mercato ma anche le strategie più funzionali al raggiungimento dei propri obiettivi.

Realizzati per piccoli investitori che non conoscono affatto il mercato oppure per soggetti che pure investendo nel mercato azionario non hanno mai utilizzato lo strumento del Trading, ecco in tabella i dati più rilevanti.

Principianti o esperti del settore possono fare del trading online un lavoro redditizio e funzionale per il raggiungimento dei propri obiettivi o anche solo per riuscire a mettere da parte qualcosa per il futuro.

C’è anche da dire infatti che a causa dell’inflazione i risparmi vengono erosi nel corso del tempo e non restano neanche uguali a quelle che sono stati depositati, pertanto l’investimento può essere la soluzione migliore per preservare il proprio denaro.

Come creare le migliori strategie di trading

Esistono tantissime strategie di trading per coloro che vogliono iniziare a investire nel mercato azionario.

Riuscire a individuare quella più adatta al raggiungimento delle proprie necessità non può prescindere anche da un’applicazione corretta della stessa, per far crescere il proprio patrimonio infatti anche le strategie di compravendita di azioni o fondi devono essere applicate in maniera perfetta individuando i giusti asset su cui investire ma anche l’ambito geografico più adatto ai propri interessi.

Una delle regole base del Trading infatti è quella di non investire il proprio denaro in maniera casuale, ma con una strategia giusta e adatta ai propri interessi. Vediamo come iniziare a creare una strategia di trading che consente di ottenere dei ricavi in tempi brevi.

Quali sono le migliori strategie di trading?

Uno dei primi aspetti da prendere in considerazione per determinare unastrategia di trading che sia funzionale è il tempo.

L’orizzonte temporale dipende in primis dalla disponibilità di tempo che l’investitore può dedicare al trading online, e poi dalla tipologia di investimento più adatta al raggiungimento dei propri interessi.

Trading a breve termine: guadagnare molto in poco tempo è possibile grazie al training online vi sono però dei rischi estremamente elevati.

Nello specifico una strategia di trading si prende un orizzonte temporale limitato prevede anche un fattore di rischio estremamente alto.

Vi sono delle vi sono precisamente tre diverse strategie di trading a breve termine che possono portare risultati concreti la prima è il Day Trading, lo Scalping e il Curry Trade.

  • Day Trading è la strategia con orizzonte temporale minore. Il soggetto investitore opera solo ed esclusivamente in quei giorni e in quelle ore in cui i mercati azionari sono aperti; ciò vuol dire che è possibile verificare i propri guadagni quotidianamente. È consigliabile applicare questa strategia in asset particolari che consentono il raggiungimento di determinati obiettivi e nello specifico ci sono le azioni e le valute prodotti del mercato azionario che a fine giornata offrono una chiusura. Vi sono delle tabelle dove è possibile vedere i guadagni che si riescono a ottenere con questa tipologia di investimento. Chi desidera applicare la strategia del Day Trading avere diverse ore libere a disposizione, bisogna controllare al meglio le proprie emozioni, così da applicare con lucidità la strategia per riuscire a far fronte a eventuali fluttuazioni del mercato. Quello che è indispensabile però è una buona formazione: leggere al meglio i grafici e modificare eventualmente la propria strategia. Il rischio è quello di reagire in maniera sbagliata e dunque perdere gran parte del proprio patrimonio. Si tratta quindi una delle strategie più difficili da applicare e ad elevato fattore di rischio.
  • Lo scalping: Si tratta della strategia che ha un orizzonte temporale inferiore rispetto a quella precedente. L’investitore infatti in pochi minuti deve riuscire ad applicare le azioni che preventivamente sono state stabilite. Ecco perché anche in questo secondo caso il fattore di rischio elevato. Il segreto per la buona riuscita di questa strategia è quello di effettuare degli investimenti semplici, investimenti complessi infatti sono più redditizi ma di difficile applicazione se non si ha una buona base. Anche questa strategia non offre alcuna garanzia sulle prestazioni che è possibile ottenere e sui guadagni anche se vi sono delle tabelle estremamente utili per comprendere al meglio la volatilità dei titoli di scalping. In ogni caso questa strategia è sconsigliata ai principianti.
  • Carry Trade: la terza strategia viene utilizzata prevalentemente dagli esperti del settore non dai principianti. Anche se la teoria è abbastanza semplice si tende a investire su dei titoli e degli asset che sono particolarmente volatili ma particolarmente fruttuosi.

Come creare una strategia di trading efficace

Creare una strategia di trading efficace consente di affrontare al meglio le fluttuazioni del mercato.

La prima cosa da fare per avere successo è prendere in considerazione il profilo dell’investitore e gli obiettivi che desidera raggiungere. Non esistono tecniche universali ma le stesse devono essere basate sulle necessità concrete.

Ecco quali sono gli strumenti principali per creare una strategia di trading funzionante:

  • Adattare la strategia al mercato: La strategia da porre in essere deve essere adatta al mercato di riferimento, pertanto qualora l’investitore decida di dedicarsi ad alcuni asset presenti nel mercato azionario dovrà applicare una strategia diversa rispetto a quella necessaria per avere successo nel mercato delle obbligazioni. Ecco dunque che non vi sono delle strategie idonee in maniera generale ma bisogna informarsi su ogni situazione e sulla sua specificità.
  • Sfruttare la volatilità del mercato: Per le tecniche di trading a breve termine è importante conoscere la volatilità del mercato. Un mercato volatile genera maggiori opportunità di guadagno ma solo se si sa quando e come investire e soprattutto su cosa investire. Inoltre è opportuno sapere che queste tecniche che prendono in considerazione la volatilità dei mercati sono irrilevanti nel caso di trading a lungo termine. L’analisi tecnica e la volatilità dei mercati consente di porre in essere strategie di trading funzionale. Nel lungo periodo ad esempio è importante diversificare gli investimenti per ridurre la volatilità del mercato. Questa caratteristica quindi può essere definita come un’arma a doppio taglio che solo in pochi sanno utilizzare, il rischio infatti sono elevate a causa delle oscillazioni del mercato che possono variare ottenuto un minuto. Saper individuare i Trend del momento consente di ridurre i rischi e ottenere i ricavi.
  • Gestire i rischi del mercato, i principianti che si affacciano per la prima volta nel mercato azionario a causa di una cattiva gestione dei rischi tendono a perdere gran parte del proprio patrimonio. Ecco perché è importante individuare una strategia che comprenda anche le perdite massime che l’investitore riesce a sopportare soprattutto nel momento in cui ci si affaccia il mercato azionario la gestione dei rischi dell’oggetto principale dell’analisi e soprattutto delle valutazioni fine del raggiungimento degli obiettivi. Creare una strategia dovrebbe avere queste valutazioni:

Configurazione delle peggiori ipotesi e dunque dei rischi massimi; protezione nel caso di dei rischi e massima salvaguardia del l’investimento.

Per gestire al meglio i rischi è importante diversificare il proprio portafoglio azionario e stabilire delle soglie al raggiungimento della quale è meglio modificare il proprio investimento.

Vuoi fare trading e guadagnare soldi reali senza rischiare il tuo capitale?

Analisi del mercato

Spesso nonostante si abbia un’ottima strategia di trading, il mercato finanziario può risultare un mondo difficile dove riuscire a guadagnare, si tratta infatti di un luogo dove nulla è certo al 100%.

Qualora infatti sulla carta risulti di aver creato un’ottima strategia, in concreto potrebbero esservi delle basse prospettive di redditività.

La strategia ad esempio non deve essere mai la stessa quando i mercati vanno al ribasso o al rialzo, ma deve essere modificata in relazione all’andamento dei mercati per aumentare le proprie probabilità di successo e far crescere il proprio capitale a prescindere dalle le circostanze.

Quali sono i migliori indicatori per il trading intraday?

Il Trading intraday è una strategia a breve termine che si applica mediante l’acquisto e la vendita di strumenti finanziari che consentono di chiudere i conti alla fine della giornata, facendo così grazie alle piccole variazioni di prezzo che vi sono fra l’acquisto e la vendita Aìappunto.

Si tratta di un’operazione che sfrutta la volatilità del mercato a proprio vantaggio e che pertanto non è propriamente adatta ai principianti.

Si tratta Infatti pur sempre di un Trading da applicare nel breve periodo e che pertanto ha una sorta soglia alta del rischio. Le strategie di trading intraday devono essere applicate nel minimo dettaglio perché si devono focalizzare sulle oscillazioni del mercato che sono spesso rapide imprevedibile.

Ogni posizione Infatti deve essere aperta e chiusa la giornata se non addirittura in pochi minuti.

L’analisi tecnica necessaria per la buona riuscita di questa strategia deve avere un approccio che si concentra esclusivamente sul prezzo e quindi sullo studio dei grafici che lo rispecchiano. Inoltre è necessaria una buona lucidità per poter agire in maniera corretta e nell’immediato.

Il rischio infatti è quello di perdere tutto il patrimonio investito.

Inoltre il Trading intraday non si chiude solamente alla fine della giornata perché per gli investitori è fondamentale conoscere anche i livelli del giorno precedente così da modificare la propria strategia il giorno successivo era ad alzare i prezzi a proprio vantaggio.

Analisi tecnica dei Trading intraday

Vediamo quali sono gli indicatori da prendere in considerazione per la buona riuscita del Trading intraday innanzitutto l’interpretazione dei grafici che rispecchiano i prezzi.

I grafici pertanto devono essere presi in considerazione non solo in relazione al giorno stesso in cui si accede al mercato ma anche studiando quello dei giorni precedenti, in questo modo è possibile avere gli andamenti dei prezzi che ci si possono aspettare con ragionevole probabilità nei giorni successivi soprattutto se i giocatori sono sempre gli stessi ma anche nel caso in cui ne subentrino di nuovi.

Supporto e resistenza

Chiaramente nel Trading intraday l’obiettivo dell’investitore è quello di generare dei guadagni, ma anche quello di limitare le perdite nel caso di giornata poco propizia.

Ecco perché l’abilità dell’investitore non può prescindere dalla lettura dei grafici che mostra l’andamento dei prezzi e le variazioni degli stessi.

Bisogna saper comprendere quando è il momento di vendere o quando è il momento di acquistare. Inoltre in determinati giorni è importante uscire così da limitare le perdite, e studiare una strategia per gestirla il giorno successivo.

La psicologia del Trading

Gli investitori per prendere delle decisioni devono affidarsi all’analisi tecnica e grafica, come quella in tabella ma anche alle loro sensazioni, non bisogna Infatti dimenticarsi che un po’ di fortuna aiuta moltissimo nel riuscire a generare guadagni.

Per eseguire una buona analisi deve avere delle basi di microeconomia linea generale bisogna conoscere anche le tendenze del mercato e avere delle buone basi normative.

Lo studio dei movimenti delle oscillazioni dei prezzi in un determinato periodo di tempo consente di comprendere se lo stesso sia abbassato o ha subito un rialzo determinati periodi.

Qual è l’apertura o la chiusura.

In questo modo l’investitore può individuare il momento migliore posizionarsi in determinati asset in quel determinato periodo dell’anno.

Soprattutto nelle strategie di trading a breve termine l’analisi artistica dei grafici è essenziale per reagire in caso di perdita del proprio patrimonio, oppure per riuscire a massimizzare i guadagni.

Qual è il rischio massimo per ogni operazione

Per realizzare una buona strategia di trading è essenziale stabilire anche una percentuale di rischio entro la quale ritirarsi.

La stessa varia in relazione al numero di operazioni che l’investitore pone in essere, ovviamente chi decide di operare sul mercato giornate potrebbe avere l’opportunità di esporsi a un rischio maggiore che si aggira intorno al 5% del proprio capitale, come mostrano le tabelle.

Al contrario chi esegue il numero maggiore di operazioni potrebbe avere la necessità di non esporsi oltre l’1% del proprio capitale.

Queste valutazioni relative alla gestione del rischio variano con il variare del patrimonio investito e dunque relazione al ricavi ottenute nel corso del tempo.

Pertanto dato che il capitale può risentire in maniera significativa della strategia che viene applicata è importante conoscere tutti gli scenari possibili per saper reagire al meglio alle oscillazioni immediate e repentine del mercato.

Corso completo di Day Trading

Fai trading e guadagna soldi reali senza rischiare il tuo capitale

Tu fai trading, noi mettiamo i capitali e ci dividiamo i profitti. Ti porti a casa fino all’80% dei profitti realizzati in base alla tipologia del conto che scegli.

Diventa un Prop Trader

0Commenti

    Lascia un commento